Rassegna stampa | qui.uniud | Uniud
Copertina numero 27
27
NUMERO 27
mar - apr 2008
Copertina numero 26
26
NUMERO 26
gen-feb 2008
Copertina numero 25
25
NUMERO 25
nov - dic 2007
Copertina numero 24
24
NUMERO 24
sett - ott 2007
Copertina numero 23
23
NUMERO 23
mag - giu 2007
Copertina numero 22
22
NUMERO 22
mar - apr 2007
Copertina numero 21
21
NUMERO 21
gen - feb 2007
Copertina numero 20
20
NUMERO 20
nov - dic 2006
Copertina numero 19
19
NUMERO 19
lug - ott 2006
Copertina numero 18
18
NUMERO 18
mag-giu 2006
Archivio di tutte le riviste Archivio di tutte le riviste
Ricerca nell'archivio Cerca

ufficio.stampa@amm.uniud.it
Copertina numero 13
13
La rivista in pdf (8.6 MB)
L'inserto in pdf (924.9 KB)

L'editoriale

Iscriversi all'Università: concetti e preconcetti


Non credo di manifestare un pensiero “ateneocentrico” se reputo che nella vita di ogni giovane, da qualche lustro ormai, vi sia una nuova “linea d'ombra” di importanza capitale da superare, quando, con un diploma in mano, dovrà dare una risposta all'interrogativo: “mi iscrivo all'Università o entro subito nel mondo del lavoro?” Decisione che, se risolta in favore dell'Università, innescherà un interrogativo solo di poco meno significativo: “a quale corso di laurea?”. Nelle analisi entreranno in gioco tantissimi fattori soggettivi e ambientali e ....aihnoi, anche parecchi preconcetti sull'Università. Credo sia utile, per la crescita della nostra comunità, non stancarsi mai di smontarli.
Catalogherei i pregiudizi in due classi: quelli sull'utilità di una preparazione universitaria e quelli sulla sua qualità. I primi nascono da una concezione falsa della Scienza e della Tecnica, ovvero quella che entrambe possano fornire delle riposte assolute. Questa concezione, paradossalmente figlia proprio dei loro trionfi, illude che esistano conoscenze e abilità che permettono di risolvere per sempre determinati problemi. Abilità che, una volta acquisite, siano capaci di dare un lavoro per la vita. La Scienza, invece, per sua stessa natura, non dà mai risposte definitive: è piuttosto un catalogo, mai completo, di metodologie. Le uniche che ci permettono di poter indagare in modo sistematico qualunque cosa, di imparare, di essere cognitivamente giovani, capaci, come il Tim di Conrad, di trovare la nostra rotta anche in territori ignoti. Le uniche che sono insegnate all'Università. Siano esse metodologie di giurisprudenza, matematica, meccanica o filologia. Entrando subito nel mondo del lavoro si ha poi l'illusione di guadagnare molto di più rispetto a quelli che entreranno dopo. Ma credo che tra qualche anno nemmeno in Italia sarà più premiante solo l'anzianità.
Anche il secondo tipo di pregiudizio nasce da una concezione paradossalmente mitica, e quindi falsa, della Scienza: quella che vede la conoscenza tanto più utile quanto quantitativamente maggiore è il bagaglio di nozioni che la costituisce. Ma la conoscenza a disposizione oggi è troppa e comunque rapidamente obsolescente. Ciò che conta, anche in questo caso, è conoscere metodi per ritrovarla o crearla quando serve. L'Università insegna questi metodi.
Ma c’è un ultimo tipo di pregiudizio: “bisogna studiare ciò che ora sembra offrire maggiori opportunità economiche”. Qui l'errore sta nel modello ancora statico della società che tanti hanno in mente. Dobbiamo prepararci tutti ad un mondo sempre più mobile, non solo logisticamente, nel senso che dovremo spostarci fisicamente di più, ma anche disciplinarmente. Saranno più competitivi coloro che sapranno adattarsi prima ai mutamenti e avranno mobilità settoriale. Tutti i nostri corsi di laurea ormai sono improntati a questo.
Il mio consiglio? Approfondire le informazioni sui corsi e scegliere quello che piace di più, perché sarà quello dal quale sarà più facile partire per essere più creativi.
Furio Honsell

NUMERO 13 (mag-ago 2005)


primo piano
- Pronta l'offerta didattica per l'anno accademico 2005-2006
Cinque nuovi corsi vanno ad arricchire l'offerta dell'Università di Udine: la laurea triennale in Filosofia e teoria delle forme, le specialistiche in Scienze infermieristiche e ostetriche, in Biotecnologie sanitarie, in Architettura e in Discipline dello spettacolo. Il Rettore ai giovani: "Per fare la scelta giusta non leggete solo il titolo del corso"

monitor - diario
- Comunicazione in TrasFormazione
- Monicelli, "viandante" ad honorem
- Agenda - Da luglio ad ottobre all'Università
- Economia, Mazzocco eletto preside

monitor - lavori in corso
- Più aule informatiche per le sedi decentrate

monitor - idee giovani
- Elezioni degli studenti: ecco i nomi dei vincitori

università & territorio - imprese
- Crabo, mobili "verdi" puntando su innovazione e ricerca
Ridurre gli sprechi attraverso l'ottimizzazione dell'utilizzo delle risorse: la filosofia aziendale ha trovato un partner ideale nell'Ateneo friulano. Già partiti due progetti per diminuire l'impatto ambientale. E in futuro potrebbe nascere un Centro di ricerca nel Parco scientifico di Udine.
- Start Cup: record di iscrizioni per la terza edizione
La business plan competition non perde il suo fascino. Grande successo per le idee "internazionali" e quelle presentate da imprenditori. Sono 145 i progetti per un totale di 380 partecipanti. Ma solo 8 arriveranno in finale.
- Visione artificiale: ecco le tecniche per dare più sicurezza ai cittadini
Nuovo laboratorio "misto" fra università di Udine e imprese Eidon e Kaires. Userà algoritmi "intelligenti" in grado di superare i limiti umani. Avrà sede nel Parco scientifico e tencologico.
- Parco scientifico: insediate le prime aziende
Sono sei le imprese che hano deciso di scommettere da subitto sulla nuova casa della ricerca friulana. Presto ne arriveranno altre. Intanto Friuli Innovazione gestore del Parco Luigi Danieli, ha accolto nuovi soci e aumentato il capitale.

policlinico universitario
- Ortopedia, mille interventi all'anno Intervista al direttore Campailla
Punto di riferimento anche per gli atleti professionisti, la clinica si occupa anche della cura dell'osteoporosi. Il maggior numero di operazioni riguarda le patologie a ginocchio, spalla e anca.

monitor - qui gorizia
- L'enoteca? Una scelta giovane

monitor - qui pordenone
- Informazioni in real-time


-

galassia università - didattica
- La facoltà poliglotta che guarda ad Est
Lingua "straniera" addio. Oggi è il plurilinguismo la sfida su cui puntare. Come sta facendo Lingue e letterature straniere, prima nata dell'università di Udine nel 1978.

galassia università - istruzioni per l'uso
- L'Università? Ti incontra Per sette volte
Aspiranti matricole chiamate a raccolta. Dall'11 al 19 luglio in programma gli incontri per sapere tutto sull'offerta didattica dell'ateneo friulano. E poter scegliere la laurea giusta.
- Studiare con un prestito Purché sia d'onore
Parte il nuovo servizio di prestiti fiduciari per gli studenti. L'università di Udine ha sottoscritto un accordo con due istituti di credito per permettere ai suoi iscritti di ottenere un finanziamento a condizioni agevolate.
- Aule studio e di informatica aperte anche la sera
Il nuovo servizio è cominciato lo scorso mese di aprile. Orario prolungato per le sedi di via Mantica e di via Tomadini.

galassia università - ricerca
- Archeologia, ecco la mappa degli scavi dell'università friulana
Dal Friuli al Medio Oriente. L'ateneo udinese sta setacciando mezzo mondo alla ricerca delle testimonianze del passato. Con un centinaio di studenti.
- La ricerca? Spaziale L'ateneo friulano va in orbita
Con la missione Eneide sono volati nello spazio anche due esperimenti "friulani". Che promettono passi avanti per la ricerca sull'osteoporosi e sui trapianti. E nel 2006 si riparte.

monitor - segnalibro
- Pasolini e il mito greco. Il mestiere di comunicare